418 Views

Verifica delle cartelle esattoriali: il primo passo per annullare il debito

Qual è la prima reazione di fronte a un debito con ex Equitalia? Stupore, certamente, ma anche confusione e rabbia. Tutti sentimenti che, da subito, minano la serenità di chi lavora onestamente e con impegno ogni giorno. Come Luca, imprenditore lombardo che si è affidato a noi per la verifica delle cartelle esattoriali.

Spesso, infatti, i debiti con il fisco sono frutto di errori della stessa Agenzia delle Entrate Riscossioni. Oppure non sono stati correttamente notificati, cadendo in prescrizione. Per questo, prima di aderire alla Rottamazione Ter, è bene richiedere sempre la verifica delle cartelle esattoriali.

La consulenza e il ricorso avverso ex Equitalia

Durante la consulenza con l’Avv. Simone Forte, Luca ha incontrato persone che hanno saputo capirlo e aiutarlo concretamente. Perché, oltre ad offrire servizi legali, noi di CFC Garanti del Contribuente ascoltiamo la tua storia e, insieme a te, ricerchiamo la soluzione più adatta. Non una “fredda” consulenza legale, ma un rapporto di fiducia che si instaura tra persone con il medesimo obiettivo.

Annullamento del debito

Dopo circa un anno dal deposito del ricorso, il Giudice del Tribunale di Milano ha deciso:
debito annullato per mancato perfezionamento della notifica e intervenuta prescrizione delle cartelle (più vecchie 5 anni).

Alla luce dell’ennesima sentenza positiva, ti ricordiamo che la scadenza per aderire alla Rottamazione Ter è davvero vicina: 30 aprile 2019. Se ti preoccupa un debito con ex Equitalia, richiedi una verifica della cartelle esattoriali e troviamo insieme la soluzione migliore per te.

Clicca e scopri come verificare le cartelle ex Equitalia

pop-up-webinar
close-link
pop-up-webinar
close-link