Posted on

Tax Show Live 33 con Veronica Gentili e Giuseppe Pascarella

Tax Show Live 33

Tax Show Live ep 33 con Veronica Gentili e Giuseppe Pascarella.

Gli imprenditori resisteranno alla “Terza Ondata”?

Se vuoi proteggere la tua attività dall’arrivo della terza ondata devi conoscere assolutamente:

– Decreti, proroghe e ristori che coinvolgono l’Italia che fa Impresa

– La situazione fiscale italiana

– Come tutelarsi dal Prelievo Forzoso

– Gli strumenti a disposizione per ripartire

Per conoscere tutto questo non perderti il Tax Show Live Lunedì 11 Gennaio alle 20.30 in diretta su Facebook e YouTube.

Apriamo la puntata con la nostra prima ospite, Veronica Gentili, Giornalista e Conduttrice di “Stasera Italia” Rete 4 che, insieme a Carlo Carmine, prenderà parte al dibattito sull’attuale periodo di crisi che stanno vivendo gli imprenditori italiani.

Giuseppe Pascarella è il secondo ospite, noto Analista Finanziario che ci spiegherà come tutelarsi dal Prelievo Forzoso.

Infine, chiudiamo con la rubrica “Il Fisco Oggi” a cura dell’Avv. Simone Forte e del Dott. Mauro Finiguerra dove trovi tutte le novità fiscali di cui hai bisogno per Gestire il debito fiscale con Agenzia delle Entrate ed ex Equitalia.

Non perderti questa serata ricca di informazioni utili per non restare inerme dinanzi la crisi!

Save the date: Lunedì 11 Gennaio ore 20.30 su Facebook e YouTube

Tax Show Live episodio 33, per vedere tutti gli episodi segui il nostro canale YouTube qui!

Posted on

Decreto Ristori 5: Di cosa si tratta?

Decreto Ristori 5: Di cosa si tratta?

Decreto Ristori 5: Il Governo sta studiando un nuovo rinvio delle cartelle esattoriali, una nuova rottamazione quater, un saldo e stralcio e un mini condono fino al 2015

In arrivo 50 milioni di cartelle esattoriali con l’inizio del nuovo anno, 35 milioni delle quali riguardano atti di riscossione sospesi nel 2020 ai quali si aggiungono quelli di inizio 2021.

La viceministra dell’Economia, Laura Castelli, ha fatto sapere che questi atti vanno gestiti in maniera diversa. Questo perchè il Covid ha stravolto le cose, devastando il regolare svolgimento di qualsiasi attività. In questa direzione il Governo sta studiando delle possibili soluzioni. Le più gettonate al momento sembrano essere:

  • un nuovo rinvio delle cartelle esattoriali
  • una nuova rottamazione quater
  • ed un saldo e stralcio

Tutto ciò per agevolare i soggetti colpiti più duramente dalla pandemia.

Ecco le misure fiscali del decreto Ristori 5 (Quinquies).

Una delle nuove sfide a cui il Governo è sottoposto consiste proprio nella gestione del Fisco. A dirla tutta la sfida più grande è quella della gestione dell’enorme mole di atti pronti a partire in direzione dei contribuenti. Ben 35 milioni di cartelle esattoriali, ipoteche, fermi amministrativi, relativi al periodo di sospensione 2020, che potrebbero devastare ulteriormente la situazione di aziende e famiglie. A queste si aggiungono altri 15 milioni di atti d’accertamento per un totale di 50 milioni di atti che potrebbero devastare ulteriormente la situazione di aziende e famiglie già colpite dagli effetti catastrofici della pandemia da Coronavirus.

Per venire incontro ai soggetti più in difficoltà, si pensa di prorogare una parte di queste cartelle. Mentre per l’altra parte di cartelle relative a chi è nelle condizioni di poter pagare, si pensa di applicare uno sconto su sanzioni e interessi. Va comunque ricordato che nel 2020 lo stop della riscossione ha portato ad una contrazione delle entrate di 3 miliardi di euro, pari al -30,8%.

Decreto Ristori 5: rottamazione quater, saldo e stralcio e condono fiscale

Manovra da 20 miliardi di euro per il Decreto Ristori 5. 

Nel decreto Ristori Quinquies ci sarà un nuovo condono delle cartelle esattoriali, una rottamazione quater e un saldo e stralcio. Quest’ultimo soltanto per i contribuenti in seria difficoltà che hanno posizioni aperte con il fisco. A tutto questo si aggiunge anche un possibile condono per ripulire buona parte del magazzino degli enti riscossori. 

I crediti che lo Stato deve riscuotere superano i 1000 miliardi di euro, ma circa i ⅔ sono inesigibili (oltre 700 miliardi). Il nuovo condono potrebbe far svanire 171 milioni di cartelle esattoriali per circa 55 miliardi di euro.

All’apparenza sembra tutto rose e fiori, ma dalle indiscrezioni all’ufficialità le cose come ben sappiamo cambiano sempre. Non ci resta che aspettare e sperare in bene, oppure iniziare a proteggersi nel caso in cui le cose diventino ingestibili!

Posted on

Cartelle in arrivo: chi c’è nel mirino del fisco?

cartelle in arrivo

Una valanga di cartelle in arrivo è pronta a scagliarsi contro imprenditori già stremati dalla crisi.

A sorpresa non c’è stata nessuna sospensione della Riscossione nel Decreto Milleproroghe di fine anno. Infatti l’Agenzia delle Entrate tornerà a notificare atti di accertamento, iscrizioni ipotecarie, pignorare stipendi e conti correnti, in maniera decisamente aggressiva perchè è risapute che il Fisco ha bisogno di fare cassa.

Secondo gli ultimi calcoli, gli atti accumulati durante il periodo di sospensione sono ben 50 milioni. Una quantità spropositata che andrebbe a intaccare l’attività ordinaria degli uffici postali e del Fisco. L’obiettivo principale degli enti di riscossione restano i contribuenti con debiti superiori a 100 mila euro. Questo perché Agenzia delle Entrate in questo modo riuscirebbe a recuperare una buona parte di liquidità con il minimo sforzo. La riscossione di un debito elevato costa decisamente meno di quella di molti debiti più contenuti.

La cosa preoccupante è che gli atti e le cartelle in arrivo verranno inviati proprio in piena emergenza Coronavirus. La valanga di atti potrebbe causare un vero e proprio shock per le imprese già parecchio in difficoltà a causa della forte crisi economica legata alle misure anti Covid-19. La ripresa non sembra imminente, anzi la strada pare in salita e proprio per questo il Governo sta studiando delle possibili soluzioni.

Le possibili soluzioni

Tre le soluzioni più gettonate per “aiutare” i contribuenti morosi a sopravvivere alla valanga di cartelle in arrivo: 

  1. Rottamazione-quater
  2. Nuovo saldo e stralcio 
  3. Rateizzazione più lunga

Si pensa ad istituire la Rottamazione Quater delle cartelle chiedendo ai contribuenti di saldare i propri debiti con fisco, comuni ed enti di previdenza senza pagare sanzioni e interessi. Si valuta anche una nuova edizione del saldo e stralcio che cancella totalmente il debito entro un certo valore. Spunta anche l’idea di allungare i termini di rateizzazione, ampliarli ulteriormente rispetto ai 10 anni attuali. Permettendo così di spalmare il debito in un periodo di tempo molto più lungo.

Di questo e molto altro discuteremo Lunedì 4 Gennaio ore 20.30 al Tax Show Live, in diretta streaming su Facebook e YouTube con l’ospite speciale della puntata Mauro Bussoni, Segretario Generale di Confesercenti.

Posted on

Tax Show Live con Mauro Bussoni

Tax Show Live Bussoni

Tax Show Live con Mauro Bussoni ep.32

🚀2021: le 4 cose che devi conoscere per ripartire con la tua Attività!

> La Situazione delle Aziende in Italia: ristori, tasse e l’esigenza di ripartire

> Agenzia delle Entrate e gli Avvisi di Accertamento: la Prima cosa da fare

> A che punto siamo con la Rottamazione Quater?

> Il nuovo Saldo e Stralcio per le Aziende: la Transazione Fiscale

Questo e molto al #TaxShowLive lunedì 4 gennaio ore 20.30 come sempre in diretta streaming su Facebook e YouTube

🎤 L’ospite speciale della puntata di Tax Show Live è Mauro Bussoni, Segretario Generale di Confesercenti, che intervistato da Carlo Carmine spiega la situazione delle aziende italiane durante nel periodo del Covid.

💰 Nella seconda parte della puntata dedicata alle notizie fiscali,  l’Avv. Forte chiarisce ogni dubbio riguardante la gestione efficace degli avvisi di accertamento.

Una serata ricca di informazioni per iniziare (e proseguire) il nuovo anno nel migliore dei modi!

📌 Save the date: Lunedì 4 Gennaio ore 20.30 su Facebook e YouTube

Posted on

Ripartenza della Riscossione: A Capodanno si Festeggia?

Ripartenza della Riscossione: A Capodanno si Festeggia?

Ripartenza della Riscossione: Cosa accadrà il 1 Gennaio 2021?

A Capodanno si festeggerà? Come ben sappiamo saremo in Zona Rossa e i festeggiamenti sono decisamente limitati, quasi proibiti. Oltre a questo c’è poco da festeggiare perchè anche se la voglia di lasciarsi il 2020 alle spalle è tantissima, il 2021 ripartirà col botto.

E no, non in maniera positiva! Infatti dal 1 Gennaio 2021 subiremo la ripartenza della Riscossione, come citato dal DPCM del 18 Ottobre 2020. 

Il Testo del DPCM cita che la sospensione della Riscossione è stata prevista fino al 31 Dicembre 2020. Restano sospese fino alla fine del 2020:

  • le attività di notifica di nuove cartelle di pagamento
  • il pagamento delle cartelle già inviate in precedenza e degli altri atti dell’Agente della Riscossione.
  • sono ferme anche le attività di pignoramento su stipendi, pensioni e trattamenti assimilati.

Sta di fatto che non sono ancora uscite comunicazioni in merito ad una nuova proroga, quindi dal 1 Gennaio il Fisco ripartirà con la sua attività di riscossione.

La cosa preoccupante è che non ci sono stati nemmeno rumors riguardo una possibile proroga. infatti mancano ormai pochi giorni alla fine del 2020 e tutto fa pensare che non ci sarà nessun prolungamento del periodo di sospensione.

Sappiamo anche che il Governo ha urgente bisogno di fare cassa. La riscossione dei debiti pendenti è sicuramente la via più immediata. Come già riportato in altri articoli gli atti pronti ad essere notificati nel nuovo anno sono circa 31 milioni. Un dato decisamente preoccupante per tutti i contribuenti già massacrati dalla crisi dovuta alla pandemia.

I primi a subirne le conseguenze saranno i contribuenti con situazioni debitorie superiori a 100 mila euro. Questo perchè il Fisco riuscirà a recuperare quote più alte con uno sforzo minore.

La situazione si prospetta decisamente preoccupante, siamo ancora sicuri di festeggiare il 2021?

Approfondiamo l’argomento questa sera al Tax Show Live ore 20.30 live su Facebook e YouTube.

Magari non il Capodanno, ma noi di CFC Legal possiamo aiutarti a festeggiare la tua vittoria contro il Fisco! Dopotutto è da 16 anni che scendiamo in campo al fianco dei contribuenti per batterci contro Agenzia delle Entrate. Prima di fare azioni avventate e dannose per la tua attività e per la tua famiglia, valuta la tua situazione debitoria.

Posted on

Alessandro Cecchi Paone al Tax Show Live

Tax Show Live Cecchi Paone

Carlo Carmine intervista Alessandro Cecchi Paone al Tax Show Live

– La Riscossione: il Ritorno!
– La situazione italiana durante le feste
– Come gestire in maniera efficace gli avvisi di accertamento
 
Questo e molto altro nella puntata numero 31 del TaxShowLive di Lunedì 28 Dicembre alle 20.30 sempre in diretta su Facebook e Youtube!
L’ospite di questa puntata non ha bisogno di presentazioni, Giornalista, conduttore televisivo e divulgatore scientifico, al Tax Show Live Alessandro Cecchi Paone insieme a Carlo Carmine apre il dibattito riguardante la situazione economico-politica italiana.
Per la rubrica il Fisco Oggi, l’avv. Simone Forte spiega come gestire in maniera efficace gli avvisi di accertamento!
 
Una serata ricca di informazioni per ripartire col piede giusto dopo la “pausa natalizia”!
Save the date: Lunedì 28 Dicembre ore 20.30
Posted on

Partite Iva in crisi: ecco tutti i bonus

Partite Iva in crisi: ecco tutti i bonus

Indennizzi, sussidi, ristori, si fa sempre più fatica a capire a chi spettano e come fare per riceverli, soprattutto per quanto riguarda le partite Iva in piena crisi. Oggi proviamo noi a fare un po’ di chiarezza a riguardo. Soprattutto perché le entrate si sono ridotte per il 79% dei professionisti tra aprile e maggio e i più colpiti sono stati i giovani. Quindi per una partita Iva è fondamentale conoscere quali sono gli strumenti di supporto messi a disposizione dal governo. 

La misura più popolare è stato il contributo introdotto dal decreto Cura Italia ed esteso dal decreto Rilancio, per chi ha dimostrato la perdita di almeno ⅔ del fatturato rispetto all’anno precedente. 

Le ultime novità in materia di sussidi arrivano dai decreti Ristori, però tengono conto della suddivisione in zone rosse, arancioni e gialle. Sono ritornati i contributi a fondo perduto per le partite Iva appartenenti a determinati codici Ateco. Il contributo è maggiore per chi lavora in zona ad alto rischio. In particolare per le zone rosse si prevede «una maggiorazione del 50 per cento degli indennizzi».

Oltre ai ristori cambiano anche le scadenze fiscali in base al colore della zona. Infatti le partite Iva delle zone rosse o arancioni, appartenenti a determinati codici Ateco, hanno diritto al rinvio di alcune scadenze fiscali. 

Tra i “dimenticati” spiccano i professionisti. La presidente del Colap, Emiliana Alessandrucci, si è fatta sentire chiedendo aiuto al governo per i professionisti. «Se non ci saranno immediate misure di aiuto, ci troveremo di fronte a un vero e proprio stillicidio di partite Iva» queste le parole dell’Alessandrucci. Col Ristori quater è stato fatto un passo in avanti. Il Decreto ha introdotto bonus da 1.000 a 800 euro per autonomi, precari e lavoratori sportivi. Si attende però la Legge di Bilancio.

 

Approfondiamo la crisi delle partite Iva questa sera alle 20.30 al Tax Show Live, rigorosamente in diretta Facebook e YouTube

Posted on

Natale in zona rossa per gli italiani con Stefano Zurlo

Natale in zona rossa

Natale in zona rossa, sembra un titolo di un film, ma non è altro che l’argomento di discussione del nuovo episodio del Tax Show Live.

  • Natale in zona rossa per gli Italiani!
  • Stop alle tasse nel 2021 per le piccole partite Iva?
  • Il nuovissimo “Saldo e Stralcio per le aziende”: tutti i dettagli sulla Transazione Fiscale.

Questo e tanto altro nella puntata del Tax Show Live di Lunedì 21 Dicembre 2020 alle 20.30 rigorosamente in live Facebook e Youtube. Il programma fatto da imprenditori per imprenditori che va in onda tutti i lunedì sera!

L’ospite che insieme a Carlo Carmine apre il dibattito sull’attuale situazione economica italiana e sulla zona rossa di Natale è Stefano Zurlo, inviato de il Giornale.

Il nostro ospite ha seguito da vicino l’inchiesta Mani Pulite e molte altre, oltre a processi di cronaca nera come quello di Cogne e Garlasco.

Per la sezione il Fisco Oggi, Carlo Carmine e l’Avv. Simone Forte spiegano minuziosamente i dettagli del “nuovo saldo e stralcio per le grandi aziende”… La transazione Fiscale! Questa consente all’imprenditore di ottenere un abbattimento o una dilazione del debito, ovviamente in concordato.

Una serata ricca di informazioni per passare le feste consapevoli di ciò che accade intorno a noi!

Save the date: Lunedì 21 Dicembre ore 20.30

Posted on

Rottamazione Quater, Patrimoniale, Tasse e Riforma Fiscale 

Rottamazione Quater, Patrimoniale, Tasse e Riforma Fiscale

Rottamazione Quater, Patrimoniale, Tasse e Riforma Fiscale

Il conDirettore Alessandro Barbano ospite a TaxShowLive nel salotto virtuale di Carlo Carmine. Al centro del dibattito la situazione fiscale del nostro paese e le paventate azioni verso una nuova patrimoniale e la Rottamazione Quater.

Cosa ne sarà degli imprenditori Italiani a partire dal 1° gennaio 2020? 

Nel salotto virtuale di Carlo Carmine, il Difensore Patrimoniale e tre volte autore BestSeller Amazon con “Liberati da Equitalia” (giunto alla terza edizione), “Difendi i tuoi soldi per sempre con il Trust” e “Da Professionista a Imprenditore”, l’editorialista de “Il Foglio Alessandro Barbano sarà super ospite di un talk show fatto da imprenditori e rivolto agli imprenditori, con l’obiettivo di fare il punto sul rinvio delle tasse, sull’ipotetica Rottamazione Quater e sulle decisioni che il Governo sta prendendo in queste ore in tema di Patrimoniale e Riforma Fiscale.

Le dichiarazioni del Direttore dell’Agenzia delle Entrate Ernesto Maria Ruffini, nei giorni scorsi a “8 e Mezzo” non lasciano a molte interpretazioni. Sono pronte alla spedizione, infatti, “circa 12 milioni di cartelle esattoriali ferme quest’anno, cui si aggiungono 8 -9 milioni di altri atti da riscossione e altri 10 mln di atti delle entrate, fra accertamenti e avvisi vari”.

Una “montagna” vera e propria cui si aggiungono ulteriori dichiarazioni che fanno tremare l’imprenditoria italiana: “abbiamo un enorme patrimonio, l’evasione fiscale, dobbiamo aggredire quella”.

Insomma, le prospettive fiscali per il 2021 non sono certo rosse e chiamano ciascuno a darsi da fare per cambiare le cose. Prima tra tutte l’informarsi nel modo giusto per capire come “Gestire” le proprie posizioni.

Non mancherà il commento alla possibile patrimoniale in arrivo e al piano cashless e cashback avviato da pochi giorni con tantissime critiche. Iniziative, infatti, che promettono di restituire un “Grande Fratello Fiscale” con protagonisti tutti gli imprenditori italiani.

Il Fisco Oggi

Durante la Puntata, inoltre, l’avvocato Simone Forte, founder di CFC Legal, ospite fisso della trasmissione, farà il punto sulle rate rinviate della Rottamazione Ter e sulle prospettive legate alla “Nuova Rateizzazione”. Spazio anche alla possibile Rottamazione Quater che il Governo sta per mettere in campo.

“L’Italia al tempo di Covid – precisa Carlo Carmine – è un continuo rinviare di imposte e versamenti mai come prima nella storia. Tra Patrimoniali, Codici Ateco, Rinvii, accessi a contributi limitati da una esatta percentuale di perdita di fatturato, quel che sembra consumarsi è l’ennesimo dimenticarsi dell’Italia che Imprende. L’Italia che suda ogni giorno per pagare gli stipendi e le fatture, che è motore della nostra nazione oltre ogni colore politico e sociale.

Eppure questo lo si dimentica e si lascia spazio al dilagare di città e società morte. Caratterizzate da una politica volutamente distratta a quella che è l’economia reale di chi fa impresa. Con un’aggravante: sappiamo benissimo che al primo giorno utile, tutti gli imprenditori, salvo coloro che stanno sfruttando questo tempo per Gestire le proprie situazioni fiscali e patrimoniali, si troveranno dinanzi a uno tsunami fiscale fatto di intimazioni di pagamento, ipoteche, pignoramenti e avvisi di accertamento da parte del Fisco. E, purtroppo, questo è quanto ha già condiviso, in audizione al Senato proprio Ernesto Maria Ruffini, Direttore di Agenzia delle Entrate”. 

Appuntamento a lunedì, rigorosamente in Live YouTube e Facebook.

Info e dettagli su www.taxshow.live/youtube 

Posted on

Pubbliche Relazioni: come puoi sfruttarle per rilanciare il tuo business

Le Pubbliche Relazioni (PR) rappresentano uno degli strumenti più efficaci in grado di rilanciare completamente il business di un’azienda.

Dietro ai PR si nascondono delle opportunità che la maggior parte degli imprenditori continua ad ignorare, invece che sfruttarle a proprio vantaggio.

Usate a dovere, le PR possono offrirti dei vantaggi competitivi pazzeschi, a livello di visibilità, posizionamento e tanto altro ancora.

E tu, sei a conoscenza delle incredibili potenzialità delle Pubbliche Relazioni?

Se ti interessa l’argomento e vuoi approfondire, continua a leggere!

 

L’importanza delle Pubbliche Relazioni per rilanciare il tuo business

 

Sembra assurdo, ma le PR rappresentano ancora un campo oscuro e misterioso in Italia.

Nel resto del mondo, al contrario, sono fondamentali e svolgono un ruolo di primo piano assoluto.

Non è un caso se le aziende più lungimiranti e all’avanguardia siano proprio quelle che ricorrono maggiormente a questi servizi.

Imparare a conoscere le opportunità delle PR e sfruttarle nel proprio business rappresenta un vantaggio competitivo potentissimo per il tuo brand.

I benefici sono molteplici, e tutti sono principalmente mirati a:

  • Posizionarti ed elevarti rispetto alla concorrenza
  • Creare dei rapporti importanti con media e giornalisti
  • Raggiungere il tuo pubblico in maniera efficace

 

Al Tax Show Live, in esclusiva, una delle massime esperte in Pubbliche Relazioni è stata nostra ospite per parlare di questo ambito incredibilmente sottovalutato:

Francesca Caon, Direttrice della rivista Luxury e specialista in Pubbliche Relazioni.

  • Far conoscere la storia e l’idea che c’è dietro un brand
  • Saper comunicare l’unicità della propria mission
  • Farsi notare dai mass media e dagli altri canali

 

Questi sono tutti elementi imprescindibili per raggiungere il traguardo che aspiri e che meriti.

 Creare visibilità intorno alla propria figura non significa soltanto farsi conoscere.

Una maggiore visibilità si traduce in: nuovi clienti, nuovi partner e in un business ancora più solido.

Francesca, in questa intervista esclusiva con Carlo Carmine, ci illustrerà come sfruttare a pieno il potere delle Pubbliche Relazioni per rilanciare il tuo business

Le PR, usate nel modo giusto, possono darti quella marcia in più per portare in alto il tuo brand.