Posted on

Stati Generali, tutta la Verità

stati generali

Tax Show Live è Fisco, Economia e Strumenti di Rilancio per Imprenditori. Ma, soprattutto, è attualità: cosa è emerso dagli Stati Generali? Quali soluzioni concrete sono emerse? 

Parte da questi interrogativi la puntata di Mercoledì 1 Luglio, alle ore 21.00.

In studio un ospite d’eccezione: l’On. Roberto Cataldi. Avvocato, direttore di studiocataldi.it e parlamentare, offrirà uno spaccato di ciò che è successo davvero a Villa Pamphili. Perché, solo chi vive ogni giorno la politica, può raccontare cosa accade nelle “stanze dei bottoni”. E Tax Show Live lo fa senza filtri, al servizio degli imprenditori. 

Con l’On. Roberto Cataldi, Carlo Carmine approfondirà “I Numeri che Non Ti Dicono”, fotografando un Paese ancora lontano dalla ripresa, anche dopo gli Stati Generali.

 

Vuoi saperne di più sugli Stati Generali? Iscriviti a Tax Show Live e Invia la tua Domanda

 

A scendere in verticale sui problemi concreti degli imprenditori, saranno ancora una volta l’Avv. Simone Forte e il Dott. Mauro Finiguerra. Nella rubrica “Il Fisco Oggi” verranno trattati temi che necessitano di soluzioni pratiche e immediate: dalle prossime scadenze fiscali alla Rottamazione Ter.

 

Ampio spazio verrà dato alle domande degli ascoltatori nel corso di “Domande e Risposte Live”. Gli avvocati di CFC Garanti dell’Imprenditore questa settimana si focalizzeremo sull’Intimazione di Pagamento:

  • cos’è
  • cosa fare quando ricevi la raccomandata
  • come annullarla

E, sentenza alla mano, nel “Caso Risolto” verrà analizzata la strategia legale che ha permesso ad un imprenditore di annullare l’intimazione (e il debito sottostante).

 

La puntata si concluderà insieme a Golia V. Pezzulla, esperto di Comunicazione Aziendale e Psicologia Sociale. Con lui verranno approfondite tutte le soft skills fondamentali per avere successo nel business (e non solo), dal linguaggio non verbale alle gestione delle obiezioni.

Iscriviti Adesso a Tax Show Live

 

Posted on

Arriva il Risparmiometro: attenti al conto corrente!

arriva il risparmiometro

L’Agenzia delle Entrate Riscossione presenta il Risparmiometro, un innovativo strumento per monitorare la “condotta” economica dei contribuenti e scovare gli evasori. 

 

Si tratta di un software che monitora i risparmi accumulati sul conto corrente e li raffronta con i redditi dichiarati. Se le uscite risultano troppo contenute rispetto alle entrate, scattano immediatamente i controlli del fisco. Ma facciamo un esempio. Se ogni mese ti viene accreditato lo stipendio ma tu non utilizzi quella cifra per le spese necessarie, agli occhi del fisco potresti avere dei redditi “sommersi”. A questo punto ex Equitalia ti chiederà di giustificare e dimostrare le tue fonti di reddito. Dovrai dichiarare eventuali entrate lecite diverse dallo stipendio (vincite al gioco, donazioni dei genitori, risarcimenti). 

 

Non si tratta ancora di un prelievo forzoso, ma il Risparmiomentro altro non è che un “intervento a gamba tesa” nella vita privata delle persone. Perché è lecito domandarsi: fino a dove può spingersi il “bullismo tributario” degli agenti della riscossione? Dove finisce la mia libertà di cittadino e inizia quella di ex Equitalia, autorizzata a intrufolarsi nel mio conto corrente? 

 

Sulla questione è stato chiesto il parere del Garante della Privacy che, tuttavia, ha ceduto alla “ragion di Stato”. Purché strettamente finalizzato alle attività di lotta all’evasione fiscale, il Risparmiometro è legittimo. Ma non mancheranno di certo le reazioni delle banche a tutela dei propri clienti, così come le proteste delle associazioni dei consumatori. 

 

Ma siamo così certi che i presunti “evasori” siano realmente tali? L’algoritmo dell’Agenzia delle Entrate vede dei numeri, non le persone con le loro storie e i loro problemi. Dietro a tasse non pagate e debiti con il fisco spesso ci sono imprenditori e professionisti in difficoltà, messi in ginocchio da anni di crisi economica.

Quelli che, da oltre 15 anni, noi di CFC Garanti del Contribuente aiutiamo a liberarsi dai debiti fiscali avvalendosi della Legge (1174 solo nel 2018).

 

Hai anche tu un debito con ex Equitalia? Scopri come risolvere adesso!