settori in crescita
198 Views

I settori in crescita ai tempi del Covid-19

Nonostante la peggiore crisi dal Dopoguerra, il paese non si ferma e lo testimoniano i settori in crescita. Nella storia sono chiamate “economie di guerra” e sono il segnale tangibile di un’Italia che non si arrende al “nemico invisibile”.  

A trainare la nostra “economia di guerra” è innanzitutto il settore alimentare (+12,9%), tra “assalti” ai supermercati e impennata degli acquisti online. Segue il settore medicale (+11%) e farmaceutico (+16%), con fatturati in aumento. E non mancano le aziende importanti hanno convertito la produzione. Come Armani che oggi produce camici monouso e la Scuderia Ferrari che dai motori di Formula 1 è passata ai respiratori. 

Infine, lo smartworking ha determinato un aumento delle richieste sul fronte della tecnologia, con cospicui investimenti da parte delle aziende. 

 

Purtroppo la situazione è, invece, particolarmente grave per le attività legate al turismo (-73%). Dagli alberghi ai trasporti, sino a tutto l’ecosistema delle fiere di settore, con la definitiva cancellazione del Salone del Mobile (con una perdita stimata in 1,5 mld di euro). L’edilizia registra un -8,3% delle costruzioni, mentre le concessionario d’auto registrano perdite del 24,5%

 

Proprio come nel Secondo Dopoguerra, le nostre imprese ce la faranno. Noi ci saremo, già ci siamo e insieme ce la faremo. E i settori in crescita devono essere un faro nel buio. 

Oggi più che mai, quindi, è importante pensare al futuro guardando al presente

Una consulenza a distanza, completa e accurata come in studio, ti consentirà di agire tempestivamente per la ripresa dopo il Coronavirus.

Verifica adesso la tua situazione debitoria con il Fisco!