notifica delle raccomandate fiscali
351 Views

Notifica delle raccomandate fiscali: le novità

Un vecchio film americano si intitola “Il postino suona sempre due volte”. Ma, in tempi di Coronavirus, anche quando si tratta di notifica delle raccomandate fiscali il postino può rifiutarsi di suonare

Ligio alle regole di ‘distanza sociale’, il postino può infatti lasciarti la raccomandata fuori dalla porta o nel cortile del palazzo (magari senza nemmeno suonare). E, in virtù delle nuove norme ‘anti-contagio’, la notifica delle raccomandate fiscali risulterà comunque avvenuta e perfezionata.

Il Covid-19 fa paura, ma ancora di più le nuove norme di notifica delle raccomandate fiscali con acquiescenza “sulla parola” del dipendente postale, senza possibilità di appello. 

Ecco un’altra delle insidie che si nascondono tra le pieghe del Decreto ‘Cura Italia’, sempre più “pro Fisco” e contro gli interessi dei contribuenti. In particolare, contro i tantissimi imprenditori che – al momento della ripresa – diventeranno bersaglio di ex Equitalia e Agenzia delle Entrate per atti mai ricevuti.

Per questo, è importante anticipare i tempi e cominciare dal risolvere i problemi col Fisco preesistenti al Coronavirus. I prossimi due mesi saranno determinanti per te: liberarsi dai “vecchi” debiti, significherà ripartire concentrandoti solo sul tuo business, investendo sulla rinascita della tua attività.

Puoi richiedere una consulenza anche adesso e gettare le fondamenta di una ripresa che dipende da ciò che fai adesso (e senza muoverti da casa). I nostri avvocati sono a tua disposizione per consulenze a distanza, tramite Skype o WhatsApp, con la qualità e la competenza di empre.