oneri assicurativi e previdenziali
60 Views

Oneri assicurativi e previdenziali: si prescrivono in 5 anni

Gli oneri assicurativi e previdenziali (Inps o Inail, ad esempio) si prescrivono in 5 anni. Questo è stato ribadito anche dalla Cassazione, ma ex Equitalia da quell’orecchio proprio non ci sente.

 

E anche Osvaldo ha dovuto “fare i conti” con un debito di cui ignorava l’esistenza, ma reclamato con urgenza dall’Agenzia delle Entrate Riscossione. Sì, perché quando ricevi un’intimazione di pagamento hai 5 giorni di tempo per saldare il tuo debito e poi ex Equitalia passa alle maniere forti. 

 

Quando arriva in studio a Milano, Osvaldo è in preda al panico: vede la sicurezza economica della sua famiglia in bilico, la casa ipotecata, il conto corrente pignorato…

 

Tuttavia, aver agito subito è stato per lui davvero importante: i legali di CFC Garanti del Contribuente hanno potuto innanzitutto opporsi all’intimazione di pagamento, per poi impugnare l’estratto di ruolo. Le cartelle, risalenti al periodo 2010-2011, non erano mai state notificate a Osvaldo che ha quindi potuto risalire al debito solo dopo aver richiesto il documento. 

 

In sede di ricorso, l’Agenzia delle Entrate Riscossione non è stata in grado di produrre in giudizio alcuna prova della notifica.  A ciò si è aggiunta l’età delle cartelle. Gli oneri assicurativi e previdenziali si prescrivono, infatti, dopo 5 anni. 

 

A emettere la sentenza è il Tribunale del Lavoro di Lucca: debito annullato per mancata notifica e intervenuta prescrizione. 

 

Osvaldo ha così ritrovato il sorriso. Perché è questo il valore aggiunto del nostro lavoro: cancellare il debito e insieme le paure, le preoccupazioni, la vergogna di chi si chi finisce nel vortice di ex Equitalia.

 

Hai ricevuto un’intimazione di pagamento? Scopri come annullarla

 

E ricorda: gli oneri assicurativi e previdenziali sono soggetti a prescrizione quinquennale (non decennale). 

CONTATTACI

null

Insieme possiamo Risolvere