8:00 - 19:00 lun-ven
+02 97070480

Stop all’aggio di Riscossione, ma occhio alle annualità!

articolo a cura di:
Eugenia Piunno
Eugenia Piunno

pubblicazione:

Fisco, dal 2022 stop all’aggio di riscossione. 

Un provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini approva, a partire dal 1° Gennaio 2022, il nuovo modello di Intimazione di Pagamento. Stop all’aggio di riscossione applicato alle somme richieste con le cartelle esattoriali. 

Sparisce così il 3% o il 6% delle somme iscritte a ruolo per pagamenti rispettivamente entro o oltre i 60 giorni. Eliminata anche la quota pari all’1% delle somme iscritte a ruolo per le ipotesi di riscossione spontanea. 

Fino al 31 dicembre 2021 queste somme erano poste ad esclusivo carico del contribuente. 

Dal 1 gennaio la legge di Bilancio 2022 le aggiungerà al bilancio dello Stato.

A carico del contribuente resteranno le spese relative alle procedure esecutive e cautelari e le spese di notifica della cartella di pagamento e degli eventuali ulteriori atti di riscossione (pensiamo alle intimazioni di pagamento, alle comunicazioni di iscrizione ipotecaria e così via).

Nuovo modello per la cartella di pagamento

Con lo stop all’aggio di riscossione un ulteriore novità è quella che riguarderà direttamente gli agenti della riscossione. 

Sempre a partire dal 1° gennaio 2022 dovranno utilizzare il nuovo modello per le cartelle.  

In particolare: 

  • per le somme affidatigli a partire dal 1° gennaio 2022 verrà utilizzato il nuovo modello
  • per le somme relative ai carichi affidati fino al 31 dicembre 2021 dovrà essere utilizzato il modello approvato con il provvedimento del 14 luglio 2017, indipendentemente dalla data di notifica della cartella di pagamento che potrà avvenire anche successivamente al 31 dicembre 2021.

Ci sarà quindi effettivamente un doppio binario: Ex Equitalia userà, contemporaneamente, due diversi modelli per notificare le cartelle di pagamento in base alla data di riferimento dell’affidamento delle somme da parte dell’Ente.

Se dunque, in questi giorni stai ricevendo, come moltissimi contribuenti tutte le cartelle di pagamento rimaste in stand by a causa della lunga Pausa Covid” presta molta attenzione alle date di riferimento. 

Un’analisi di questo tipo può essere effettuata solo con l’aiuto di professionisti del settore che saranno in grado di offrirti la migliore soluzione e di evidenziare vizi occulti. 

Gestisci e Risolvi con Agenzia delle Entrate

👉 Hai Ricevuto un Atto dal Fisco? 👈

Per aiutarti nella quotidiana lotta contro Agenzia delle Entrate e Agenzia delle Entrate-Riscossione, abbiamo preparato un PDF con le risposte dei professionisti in materia alle domande più frequenti degli imprenditori.
Accedi subito alle informazioni fondamentali per la Risoluzione del Debito Fiscale.