8:00 - 19:00 lun-ven
+02 97070480

Rottamazione Ter e Saldo e Stralcio: bloccato il pagamento del 1° Marzo?

Rottamazione Ter, 1° Marzo, Scadenza rate Saldo e Stralcio, Agenzia delle Entrate

Rottamazione Ter, il 1° Marzo si paga o no?

Allo scoccare della mezzanotte migliaia di contribuenti non sapranno se domani, 1° Marzo 2021, dovranno effettuare o meno il pagamento delle rate 2020 della Rottamazione ter e del Saldo e Stralcio.

E’ questo l’effetto della una scarna nota (Comunicato Stampa N° 36 del 27/02/2021) del Ministero dell’Economia e delle Finanze di Sabato 27 febbraio che ha fatto sapere che:

“è in corso di redazione il provvedimento che differirà il termine del primo marzo 2021 per il pagamento delle rate della rottamazione-ter e del saldo e stralcio“.

Se la norma restasse così com’è, entro lunedì, i contribuenti che avevano aderito alle Definizioni agevolate dovrebbero provvedere al pagamento di tutte le rate 2020 e la prima del 2021, pena la perdita del beneficio (clicca qui per leggere articolo 1° marzo: Scadenza Rottamazione Ter e Saldo e Stralcio… che succede se non pago?).

Rottamazione Ter, cosa rischiano gli imprenditori?

Praticamente, se non sarà approvata in tempi brevi la proroga, domani tutti coloro che non sono riusciti a trovare le somme per pagare un pò alla volta le rate durante l’anno appena trascorso, si troverebbero nel dubbio se pagare o meno, tra l’altro, in un colpo solo. 

Il Ministero dell’Economia e delle finanze, per evitare quanto già successo con la proroga della riscossione a Gennaio (provvedimento pubblicato con 15 giorni di ritardo) ha pubblicato la nota in parola, la quale ha ricordato che il termine di pagamento del 1° Marzo:

riguarda le rate del 2020 ancora non versate a cui si aggiunge la prima rata del 2021 della rottamazione-ter

precisa che il nuovo provvedimento 

“entrerà in vigore successivamente al primo marzo 2021 e i pagamenti, anche se non intervenuti entro tale data, saranno considerati tempestivi purché effettuati nei limiti del differimento che sarà disposto”.

Insomma, nulla di chiaro. 

L’unica cosa certa è che da domani, l’Agenzia delle Entrate Riscossione sarà nuovamente libera di notificare i 54 milioni di atti finora rimasti confinati nel Magazzino Fiscale.

Come Tutelarsi dal Fisco (in modo concreto)

Conosci qualcuno in difficoltà con il fisco? Condividi ora >>
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Potrebbero interessarti: