8:00 - 19:00 lun-ven
+02 97070480

Invito a comparire: che cos’è e come difendersi

Dal luglio 2020, l’Agenzia delle entrate è obbligata, nella maggior parte dei casi, a notificare al contribuente che si vuole controllare, il c.d. “invito a comparire” presso gli uffici.

E’ l’atto con il quale, di fatto, si “anticipa” l’emissione  del futuro “avviso di accertamento”.

Con esso viene garantita all’imprenditore la possibilità di difendersi preventivamente, chiedendo l’annullamento, anche solo parziale, della richiesta economica del Fisco.

Il fine è  proprio quello di consentire al contribuente di esercitare anticipatamente il proprio diritto di difesa rispetto all’emissione del futuro ed eventuale avviso di accertamento. Dunque, è un vero e proprio strumento di difesa anticipata introdotto dal legislatore tributario al fine di colmare un precedente vuoto di tutela del cittadino.

Nel 2015, infatti, la Corte di Cassazione aveva, purtroppo, evidenziato come nell’ordinamento italiano mancasse un principio di “contraddittorio preventivo”; nella sostanza, al cittadino, salvo casi specifici, non poteva venire garantita la parola prima dell’emissione dall’avviso di accertamento.

Fortunatamente questo non può accadere più perché con l’invito a comparire l’ufficio deve obbligatoriamente, 9 casi su 10, prendere contatto con il cittadino per consentire di dire la sua in merito alla contestazione avanzata.

Come leggerlo e quanto tempo hai per difenderti?

L’invito a comparire contiene innanzitutto la data di comparizione.

Il funzionario ti dice:
“ho controllato la tua posizione”, “ ho rilevato queste presunte irregolarità”, “Se vorrai potrai difenderti prendendo contatti con me”.

Per consentire che la difesa sia efficace l’invito a comparire dovrà contenere di fatto la motivazione e le fonti di prova della presunta evasione e la connessa richiesta economica.

Avremo, cioè, una parte legata alla maggiore imposta richiesta (IRPEF,  IRES, IRAP, e IVA) alla quale si aggiungeranno gli interessi e sanzioni molto pesanti. Nella migliore delle ipotesi, in caso di dichiarazione “infedele”, la sanzione minima sarà pari al 90% della maggiore imposta accertata.

ATTENZIONE: in caso di adesione all’invito a comparire il contribuente avrà diritto a uno “sconto” sulle sanzioni, che verranno ridotte, automaticamente, a un terzo (passando, cioè, dal 90% al 30%).

Dunque, è  determinante muoversi fin da subito per attivare il contraddittorio con il Fisco, al fine di evitare l’emissione dell’avviso di accertamento.

Quanto tempo normalmente mi viene concesso per preparare una difesa?

Viene concesso un termine che può essere più o meno dai 15 ai 30 giorni anche prorogabile per permettere la giusta difesa, Invece se tu non dovessi presentarti con una difesa inadeguata, senza un professionista esperto al tuo fianco, a questo punto si procederà con un avviso di accertamento definitivo.

Può un imprenditore liberarsi dal debito agendo in tempo nell’Invito a Comparire?

Facciamo un esempio pratico: Abbiamo una richiesta iniziale di 100.000€, più 90.000€ di sanzioni accumulate.

Non ci crederai ma con una difesa adeguata potrai dimezzare l’imposta.

Quindi da 100.000€ arriviamo a 50.000€, le sanzioni verranno ricalcolate non più su 100.000€ ma su 50.000€ e a loro volta ridotte ad un terzo.

Quindi avremo sanzioni richieste pari a 15.000€.

Facendo un calcolo:

50.000€ + 15.000€ = 65.000€

Siamo passati, quindi, da 190.000€ siamo passati a 65.000€
Solo per aver raggiunto un accordo col fisco.

Solo grazie all’intervento di un professionista nei tempi giusti. Così facendo, potrà dedicare più tempo alla creazione di una strategia di difesa adeguata e attenta.

Devi pagare in un’unica soluzione? No! Puoi rateizzare!

Hai la possibilità di due forme di pagamento rateale a seconda dell’importo.

Se l’importo richiesto arriva ai 50.000€ hai la possibilità di rateizzare in 8 rate trimestrali. Invece per somme superiori a 50.000€ puoi beneficiare del doppio delle rate, cioè 16!

L’importanza di agire in tempo con una difesa adeguata è di fondamentale importanza, per liberarti dal debito una volta per tutte e tornare un imprenditore libero e un imprenditore sano.

Lascia che un nostro professionista ti affianchi durante tutto il processo di difesa.
Compila il form e ti chiameremo in 1 ora!

Vuoi Gestire la tua Posizione Debitoria con Agenzia delle Entrate e Agenzia delle Entrate Riscossione?

Conosci qualcuno in difficoltà con il fisco? Condividi ora >>
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Potrebbero interessarti: