8:00 - 19:00 lun-ven
+02 97070480
CFC Legal

Imprenditore batte il Fisco una volta su due, pubblicati i dati del Mef

Un imprenditore su 2 ottiene risultati totalmente o parzialmente favorevoli nei giudizi contro il Fisco.

È questa la più lampante considerazione alla luce dell’ultimo rapporto annuale sul Contenzioso Tributario pubblicato dal Ministero Economia e Finanze.

Secondo quanto riportato nelle 222 pagine del report, è lampante il fatto che per effetto delle misure emergenziali Covid-19, il 2020 abbia registrato un lieve aumento delle liti tributarie pendenti. Nello stesso tempo, però, si è assistito a una diminuzione del 20% dei ricorsi presentati e del 38% delle decisioni.

Imprenditore batte il Fisco una volta su due, i numeri dei ricorsi.

Dal report si evince anche che le controversie pervenute alle Commissioni tributarie sono pari a 151.317, facendo registrare una riduzione del 20%.

Ovviamente, questi numeri devono essere letti nell’ottica di uno stop alla riscossione che ha caratterizzato una minore attenzione alla problematica da parte degli imprenditori.

Eppure, l’impennata è prevista per le prossime settimane perché, se è vero che è già ripresa l’attività di Agenzia delle Entrate con la notifica di Inviti a Comparire e Avvisi di Accertamento, lo è anche che ex Equitalia ha iniziato a muoversi, pur se gradualmente.

Entro il 9 agosto, infatti, saranno da pagare le rate della rottamazione ter e del saldo e stralcio scadute rispettivamente a febbraio e a marzo dello scorso anno.

Tornando ai numeri si registra un calo del 23,6% dei ricorsi nel primo grado di giudizio e del 9% degli appelli.

Imprenditore batte il Fisco una volta su due, i numeri dei ricorsi.

I dati contenuti nella Relazione 2020 del Mef evidenziano anche che il 51% dei giudizi parlano di conclusioni positive (totali o parziali) per il contribuente. Va precisato che stiamo parlando di conclusioni avute riguardo sentenze definitive, giudizi conciliati o definiti tra le parti.

Tirando le somme, quindi,  occorre senz’altro porre l’attenzione sugli ultimi arresti del MEF che parlando di una flessione delle pendenze di circa il 9%. Questa è senz’altro frutto della sospensione dell’attività di riscossione che ha caratterizzato il 2020.

Il risultato di questa evidenza ci porta alla conclusione che con la ripresa della Riscossione al 1° Settembre e la conseguente ripresa dell’attività di notifica di milioni di atti, assisteremo a un inevitabile incremento del contenzioso tributario con tanti imprenditori.

Se hai un debito con il fisco, il consiglio è di procedere all’immediata verifica dello stesso perché solo in questo modo potrai evitare di rischiare il patrimonio esponendoti all’annunciato infermo fiscale a partire da settembre.

Gestire e Risolvere il debito con Agenzia delle Entrate Riscossione è possibile

Conosci qualcuno in difficoltà con il fisco? Condividi ora >>
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Naviga tra gli altri Casi Risolti:

👉 Problemi con il Fisco?? 👈

Per aiutarti nella quotidiana lotta contro il Fisco abbiamo preparato un PDF con le risposte degli esperti alle domande più frequenti degli imprenditori, utili per la Risoluzione del Debito Fiscale!

Per saperne di più clicca qui sotto!
SCARICA