8:00 - 19:00 lun-ven
+02 97070480

DL Sostegni: Novità in materia fiscale

DL Sostegni: Novità in materia fiscale

DL Sostegni: Novità in materia fiscale

Ha tagliato finalmente il traguardo il Decreto Sostegni, il cui testo definitivo è stato pubblicato il 22 Marzo 2021 ed è entrato in vigore dal giorno successivo. Il documento prevede ben 43 articoli, suddivisi in 4 Titoli con uno stanziamento di circa 32 miliardi di euro

Ricordiamo che era stato approvato nel corso del Consiglio dei Ministri n. 8 del 19 marzo 2021.

Quali le principali novità in materia di riscossione?
  • è sospeso, sino al prossimo 30 aprile 2021, il pagamento delle somme dovute in base alle cartelle esattoriali già notificate. Sono, pertanto, sospesi i pagamenti in scadenza dall’8 marzo 2020 al 30 aprile 2021. Questi, dovranno essere effettuati in unica soluzione entro il mese successivo alla scadenza del periodo di sospensione e, dunque, entro il 31 maggio 2021.
  • è sospesa, fino al 30 aprile 2021, l’attività di notifica di nuove cartelle, degli atti di riscossione e delle procedure di riscossione cautelari ed esecutive.
  • Fino al 30 aprile 2021 sono sospesi gli obblighi derivanti dai pignoramenti presso terzi effettuati, prima della data di entrata in vigore del Decreto Rilancio (19/5/2020). Questo vale su stipendi, salari, altre indennità relative al rapporto di lavoro o impiego, nonché a titolo di pensioni e trattamenti assimilati. Cessati gli effetti della sospensione, quindi, a decorrere dal 1° maggio 2021, riprenderanno ad operare gli obblighi imposti al soggetto terzo debitore.
  • Sono sospese le rate di rottamazione ter e saldo e stralcio.

 

In particolare, il pagamento delle rate di Rottamazione ter e saldo e stralcio deve essere effettuato entro:
  • il 31 luglio 2021, relativamente alle rate scadute il 28 febbraio, il 31 marzo, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre 2020;
  • il 30 novembre 2021, relativamente alle rate in scadute il 28 febbraio e il 31 marzo, nonchè quelle in scadenza il 31 maggio e il 31 luglio 2021.

 

Resta confermata la scadenza del 30 novembre 2021 per il pagamento della quarta rata in scadenza nell’anno 2021 della Rottamazione-ter.

 In entrambe le ipotesi, il decreto richiama l’applicabilità della tolleranza nel caso in cui il pagamento sia effettuato entro i cinque giorni successivi alla scadenza;

Dunque, per i contribuenti in regola con i pagamenti della Rottamazione ter e del Saldo e Stralcio del 2019, il mancato, insufficiente o tardivo pagamento alle relative scadenze (rate 2020 e prima rata 2021) non determina la perdita dei benefici se effettuato integralmente entro  questi termini. 

  • sono automaticamente annullati i debiti di importo fino a € 5.000.  Calcolato al 23/03/2021 (data di entrata in vigore del “Decreto Sostegni”), comprensivo di capitale, interessi per ritardata iscrizione a ruolo e sanzioni, risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2010.
I beneficiari dello “Stralcio” sono:
  • le persone fisiche che hanno percepito, nell’anno d’imposta 2019, un reddito imponibile fino a 30 mila euro;
  • i soggetti diversi dalle persone fisiche che hanno percepito, nel periodo d’imposta in corso alla data del 31 dicembre 2019, un reddito imponibile fino a 30 mila euro.

Le modalità e le date dell’annullamento dei debiti saranno disposte con un decreto del Ministero dell’economia e delle finanze. Tale sarà da emanarsi entro 30 giorni dalla data di conversione in legge del “Decreto Sostegni”.

Fino alla data stabilita dal citato Decreto ministeriale, è sospesa la riscossione di tutti i debiti astrattamente oggetto dello Stralcio e sono sospesi i relativi termini di prescrizione.

In attesa di conoscere le modalità di attuazione delle misure agevolative previste, fatti trovare preparato. Richiedi un estratto di ruolo per capire quale sia la tua reale esposizione nei confronti del Fisco. 

Verifica e Gestisci la tua posizione debitoria fiscale

Conosci qualcuno in difficoltà con il fisco? Condividi ora >>
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Potrebbero interessarti: