8:00 - 19:00 lun-ven
+02 97070480

Decreto “Sostegno”: Novità in materia fiscale

decreto sostegno, carlo carmine, fisco, governo draghi, agenzia delle entrate, tasse, cartelle esattoriali, pignoramenti, blocco licenziamenti, rottamazione ter, rottamazione quater

In questi giorni è al vaglio del nuovo Governo l’approvazione del Decreto Sostegno, del quale è già disponibile la versione provvisoria del testo.

Il provvedimento legislativo, volto ad introdurre nuovi aiuti per famiglie, lavoratori ed imprese, contiene ulteriori misure in tema di sospensione delle cartelle esattoriali.

Se da un lato rimane confermata la ripresa della notifica delle cartelle dal primo marzo, dall’altro slitta al 30 aprile la sospensione dei relativi pagamenti. Questo con possibilità di saldare il dovuto entro i sessanta giorni successivi a tale scadenza.

Di seguito riassumiamo le Principali Novità del Decreto Sostegno:

  • Sono sospesi i termini dei versamenti, in scadenza nel periodo dall’8 marzo 2020 al 30 aprile 2021, derivanti da cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione, nonché quelli relativi alle cartelle di pagamento notificate dal 1 marzo e il 30 aprile 2021. I pagamenti sospesi devono essere effettuati, in un’unica soluzione, entro il sessantesimo giorno dal termine del 30 aprile, dunque entro giugno 2021;
  • Sono sospese le rate di rottamazione ter e saldo e stralcio.
Rottamazione Ter e Saldo e Stralcio

Il pagamento delle stesse deve essere effettuato entro:

  • il 31 luglio 2021, relativamente alle rate in scadenza nell’anno 2020;
  • il 30 novembre 2021, relativamente alle rate in scadenza il 28 febbraio, il 31 marzo, il 31 maggio e il 31 luglio 2021

Dunque per i contribuenti in regola con i pagamenti della Rottamazione ter e del Saldo e Stralcio del 2019, il mancato, insufficiente o tardivo pagamento alle relative scadenze (rate 2020 e prima rata 2021) non determina la perdita dei benefici se effettuato integralmente entro questi termini:

  • Fino al 30 aprile 2021 sono sospesi i pignoramenti di stipendi e pensioni.
  • Nulla di definito sulla tanto acclamata Rottamazione Quater
  • Compare il c.d. stralcio di tutti i debiti risultanti dai singoli carichi affidati agli agenti della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2015, ipotizzato per diverse soglie di debito: fino a 3.000,00€; 5.000,00€; 10.000,00€; 30.000,00€ ed, infine, addirittura fino a 50.000,00€.

Dalle prime indiscrezioni, l’ipotesi più probabile sembra quella di fissare ad € 5.000,00 il tetto del condono, ma c’è anche chi vorrebbe riservare il beneficio solo ad alcune categorie.

Per conoscere i contenuti precisi e definitivi non ci resta che attendere l’approvazione del decreto, nel frattempo, per non farti trovare impreparato, richiedi un estratto di ruolo per capire quale sia la tua reale esposizione nei confronti del Fisco.

Valuta e Gestisci la tua situazione debitoria

Conosci qualcuno in difficoltà con il fisco? Condividi ora >>
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Potrebbero interessarti: