8:00 - 19:00 lun-ven
+02 97070480

Come posso capire a quanto ammonta il mio debito con ex Equitalia?

debito con ex equitalia

Come posso capire a quanto ammonta il mio debito con ex Equitalia?

Dal 1° Settembre è ripartita l’attività di Riscossione e sono tantissime le domande che gli imprenditori stanno ponendo ai legali del team CFC Garanti dell’Imprenditore. Eccone alcune:

Risponderemo a tutte le domande considerando che, ad oggi, è ufficiale la ripartenza della notifica di atti e cartelle fiscali. Dopo oltre 18 mesi di stop, quindi, nessuna proroga potrà “salvare” i milioni di contribuenti che hanno in sospeso vertenze fiscali.

Dopo la lunga tregua, quindi, il Fisco riavvia i motori e si prepara alla notifica di oltre 4 milioni di atti entro il Dicembre 2021. Dati presunti e associati direttamente a Ernesto Maria Ruffini, direttore di Agenzia delle Entrate e presidente di ex Equitalia. Altre fonti, invece, parlano di un magazzino di oltre 60 milioni di atti in attesa di notifica. Numeri impressionanti, sia nel primo sia nel secondo caso che chiamano ogni imprenditore con una posizione debitoria superiore a 100 mila euro a intervenire quanto prima, previo incorrere in intimazioni di pagamento, pignoramenti o ipoteche.

Cerchiamo ora di rispondere alle domande poste dai contribuenti.

Vorrei capire a quanto ammonta esattamente il mio debito ma non so come fare. Dove posso trovare la risposta?

Basta collegarsi al sito dell’Agenzia delle Entrate Riscossione, e consultare la sezione dedicata: Controlla la tua situazione

Ti basterà essere in possesso delle credenziali di accesso al portale telematico: lo Spid o la Carta nazionale dei servizi oppure, per i cittadini, anche la carta d’identità elettronica. Ma la stessa consultazione è possibile anche dal sito dell’Inps.

Una volta effettuato l’accesso, si potrà controllare la propria posizione nella sezione Situazione Debitoria – Consulta e Paga.

È anche possibile recarsi fisicamente, previo appuntamento, presso un ufficio fisico dell’Agenzia delle Entrate Riscossione e compilando il Modulo RD1 richiedere un estratto di ruolo, ovvero quel documento dove si trovano indicate tutte le cartelle notificate e non ancora pagate e dunque ancora da saldare.

Per la Regione Sicilia è previsto un apposito portale, in funzione fino al 1° Ottobre 2021.  

A partire dal 1° ottobre 2021 il DL n. 73/2021, all’art. 76 ha previsto lo scioglimento della Società Riscossione Sicilia Spa e il subentro, di Agenzia delle Entrate Riscossione. Quindi:

  • il sito internet www.riscossionesicilia.it non sarà più raggiungibile e tutte le informazioni/servizi attualmente presenti saranno    disponibili nel portale di Agenzia delle entrate-Riscossione www.agenziaentrateriscossione.gov.it;
  • i contribuenti potranno accedere ai servizi in area riservata esclusivamente attraverso SPID, CIE (Carta di identità  elettronica) o CNS (Carta nazionale dei servizi);
  • i Pin emessi da Riscossione Sicilia Spa perderanno la loro validità e non potranno essere più utilizzati.

    Chi vuole gestire la propria posizione, difendersi e tutelarsi da un debito con Ex Equitalia, ha ancora la possibilità di far
    verificare il proprio debito. Riparte la Riscossione e devi iniziare a studiare una difesa adeguata.Affidandosi a esperti e professionisti del settore e attraverso un’analisi approfondita della propria situazione debitoria e dell’estratto di ruolo è possibile trovare una soluzione concreta!

    Rivolgiti al nostro team per una consulenza e scopri come risolvere!

    Infine, abbiamo fissato un Business Webinar Gratuito nel quale spiegheremo nei dettagli come difendersi e, soprattutto, gestire il debito fiscale alla luce della Ripresa della Riscossione. Clicca qui per registrarti e porre la tua domanda ai relatori: ti risponderanno in anonimato e in diretta.

Di questo e altri argomenti sulla Gestione del debito Fiscale parleremo al prossimo Business Webinar >>
Condividi questo articolo
se ti è piaciuto >>
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin

Potrebbero interessarti: